Damiana Rifezza insegnante alla primaria Schito di Castellammare di Stabia

L’insegnante Damiana Rifezza, che insegna alla scuola primaria  Schito dell’I. C. K. Wojtyla di Castellammare di Stabia ha aderito con le sue classi, 2°A e 2°B, alla 4° Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza.

 Esprimento alcune riflessioni sulla gentilezza e la buona educazione a scuola, rispondendo ad alcune domande. Un buon esempio per quanti leggeranno. 

Quali sono per lei gli "ingredienti" per la buona educazione? 

Gli ingredienti  giusti per la buona educazione sono : la tolleranza, la temperanza e la tranquillità. 

Un gioco per allenare la “buona educazione”? 

A scuola con i miei alunni e a casa con i figli ci esercitiamo mettendo  in atto le parole gentili e usiamo il gentilometro. 

Si ricorda un esempio di buona educazione di un suo alunno? Può condividerlo? 

Un mio alunno pregò per il mio papà che era salito in cielo.

In che modo un insegnante può essere un esempio di buona educazione? 

Quando l’ insegnante è gentile con tutti, si preoccupa dei suoi alunni li incentiva ad essere migliori senza lasciare indietro nessuno. 

Perché,  secondo lei, la buona educazione consente ai bambini di essere felici? I bambini possono essere felici solo percorrendo la giusta strada che è quella del rispetto di sé, degli altri e dell’ ambiente che li circonda.