DELEGA ALLA GENTILEZZA

GLI ASSESSORI ALLA GENTILEZZA

COMUNE PROV. SINDACO  DEEGATO IN DATA
1 Rivarolo C.se To Alberto Rostagno Lara Schialvino (Assessore) 13 Giugno 2019
2 Salerano C.se To Tea Enrico

Margherita Maina (Consigliere adulti)     Michela Pozzato (Consigliere bambini)

25 Luglio 2019
Pontecagnano  Faiano Sa Giuseppe Lanzara

Rosa Iembo   (Consigliere)

8 Agosto 2019
4 Nettuno Rm Coppola Alessandro

Camilla Ludovisi   (Assessore)

9 Agosto 2019
5 Igliano Cn Flavio Gonella Gianluigi Bado (Consigliere) 26 Luglio 2019
6 Omegna  Vb Paolo Marchioni Sara Rubinelli (Assessore) 27 Luglio 2019
7 San Giovanni a Piro Sa  Avv. Ferdinanado Palazzo Maria Sorrentino (Assessore) 29 Luglio 2019
8 Levate Bg Duzioni Maickol 

Michela Mazzola   (Assessore)

29 Luglio 2019
9 Battipaglia Sa Cecilia Francese Dvide Bruno (Assessore) 30 Luglio 2019
10 Lomazzo Co  Giovanni Rusconi Annamaria Conoscitore (Vicesindaco) Agosto
11 Villimpenta Mn  Fabrizio Avanzini  Maria Teresa Formoso (Consigliere) 6 Agosto 2019
12 Naro Ag Mariagrazia Brandara

 Valentina Gueli Alletti   (Consigliere)

8 Agosto 2019
13 Pegognaga Mn

Matteo  Zilocchi

Ghidini Giulia (Consigliere)

13 Agosto 2019
14  Roccalumera Me

Gaetano Argiroffi

 Miriam Asmundo (Vicesindaco)

30 Agosto 2019
14 Nepi Vt

Vito Franco

Annalisa Arcangeli   (Vicesindaco)

30 Agosto 2019
15 Cercola  Na

Vincenzo Fiengo

Carla Acri   (Assessore) 

3 Settembre 2019
16  Arcisate Va

Gian Luca Cavalluzzi 

Alessandra Lamanna (Consigliere)

9 Settembre 2019
17 Binasco Mi

Benvegnù Riccardo

Teresa Alba Giovanna (Consigliere)

9 Settembre 2019
18 Malnate Va 

Maria Irene Bellifemine

Maria Croci   (Assessore)

10 Settembre 2019
19 Acerno Sa

Massimiliano Cuozzo

Sara Cerrone (Consigliere)

11 Settembre 2019
 20  Sarmede  Tv

 Larry Pizzol

Diego Gava   (Consigliere) 

 11 Settembre 2019 
21 San Paolo di Civitate  Fg

Francesco Marino

Teresa di Stefano (Consigliere)

11 Settembre 2019
22 Candia C.se To

Mario Mottino

Chiara Mazza (Consigliere)

16 Settembre 2019
23 Cardé Cn

Giuseppe Reitano

Arianna Ambrogio (Assessore)

Settembre 2019
24 Albenga Sv

Riccardo Tomatis

Martina Isoleri   (Consigliere)

16 Settembre 2019
25 Lonate  Pozzolo  Va

  Nadia   Rosa

Melissa Derisi  (Consigliere)

18 Settembre 2019
26 Abbasanta  Or

Stefano Sanna

Giulia Scanu  (Consigliere) 

18 Settembre 2019
27 San Michele di Ganzaria Ct

Petta Giovanni

Maria Rachele Milazzo

18 Settembre 2019
28 Pove del Grappa Vi

Francesco Dalmonte

Zonta Fiorella (Assessore)

18 Settembre 2019
29 San Severo  Fg

Francesco Miglio

Avv. Francesco Miglio (Sindaco)

19 Settembre 2019
30 Colle Brianza Lc

Tiziana Galbusera

Milena Colombo   (Consigliere)

19 Settembre 2019
31 Cimone Tn

Bisesti Damiano

Frizzi Rosanna (Consigliere)

19 Settembre 2019
32 Polla Sa

Rocco Giuliano

Federica Mignoli    (Assessore)

19 Settembre 2019
33  San Marco Argentano Cs

Virginia Mariotti

Elvira Zecca  (Consigliere)

 19 Settembre 2019
34 Macerata Feltria Pu

Luciano Arcangeli

Anna Maria Morri (Consigliere)

 19 Settembre 2019

#delegaallagentilezza

l’associazione Cor et Amor e il Movimento Mezzopieno, nell’ambito della 4° Giornata nazionale dei giochi della gentilezza che si svolgerà in tutta  Italia il 22 settembre 2019, con eventi dal 21 al 23 settembre, ha proposto ai sindaci dei Comuni Italini di istituire l’Assessorato alla gentilezza, riconoscendo ad assessori o consiglieri comunali a, un incarico a costo zero, ma dal grande valore simbolico.

La proposta che è stata rivolta ai sindaci consiste nell'incaricare un assessore, o un consigliere sensibile al benessere di tutti, di occuparsi della buona educazione, del rispetto verso il prossimo e la cosa pubblica, di sensibilizzare i cittadini ai comportamenti positivi, a prendersi cura di chi soffre (es i malati, o le persone sole), o è in difficoltà (chi ha perso il lavoro, disabili, anziani, genitori separati con figli), ad accrescere lo spirito di Comunità, oltre che favorire l’unità, a coinvolgere i propri concittadini e le associazioni in iniziative di cittadinanza attiva per il bene comune.

Con la gentilezza è possibile prevenire e correggere molti comportamenti che danneggiano il vivere sereno di una comunità. 

rassegna stampa

per fare conoscere la delega alla gentilezza e l'operato dei consiglieri ed assessori é importante una comunicazione coi media costante che permetta ai cittadini (piccoli e grandi) di essere aggiornati. VAI A RASSEGNA STAMPA

Il rispetto tra i cittadini é importante

L'Assessore alla Gentilezza non é solamente un ruolo simbolico, ricopre una funzione determinante per promuovere il rispetto e la serenità tra i cittadini. Tra i suoi compiti quello di contribuire a trovare soluzioni costruttive per ridare dignità alla persona all'interno della Società, migliorando i comportamenti abeneficio della collettività; proprio come sta facendo Lara Schialvino, l'Assessore alla Gentilezza della Città di Rivarolo, per una situazione spiacevole che si é verificata nel suo Comune. 

conosciamo gli Assessori alla Gentilezza: Annalisa Arcangeli di Nepi (Vt)

1 – Secondo lei qual è il “compito” di un assessore/consigliere con delega alla gentilezza?

Per quanto mi riguarda e' innanzitutto dare il buon esempio, cercare di essere educati e gentili non costa nulla e migliora i rapporti interpersonali. Oggi viviamo in tempi particolari dove spesso ci si dimentica di usare alcune parole che hanno un senso profondo come grazie, prego, posso, scusa, buona giornata. E' mia intenzione sensibilizzare i cittadini al corretto vivere e al rispetto verso il prossimo, verso la propria comunità che ha sua volta riceve benefici positivi. 

2 -  Secondo lei la gentilezza cosa può contribuire a prevenire? 

Si vuol prevenire e correggere  determinati comportamenti che danneggiano il vivere sereno della comunità. Nella vita di tutti i giorni assistiamo a comportamenti rigidi se non di scarsa educazione, con questo approccio vorremmo far si che nelle controversie, nelle discussioni , nella diversità di opinione ci sia un approccio con comportamenti positivi. Da ultimo anche per prevenire linguaggi offensivi che tramite il web, seminano odio e tolgono dignità alle persone. Dobbiamo impegnarci affinché prevalga la volontà del confronto e del voler comprendere le ragioni dell'altro, senza avere la pretesa di imporre il nostro modo di essere e il nostro modo di pensare. 

3 -  In cosa può essere considerato innovativo l’assessorato alla gentilezza?  

E' un incarico a costo zero, che supera ideologie e  colori politici. E' un modo di far comprendere ai cittadini i veri valori e gli aspetti positivi della vita. E' innovativo perché si muove sul piano morale ed etico avendo solo come fine quello di educare al rispetto delle persone e del bene comune.  Finalmente anche i comuni possono dotarsi di uno strumento che sensibilizzi le persone su questi temi. 

4 – La prima reazione che ha avuto quando ha saputo di avere ricevuto la delega alla gentilezza? 

Ringrazio il Sindaco che mi ha conferito questa delega, ne comprendo il significato e ringrazio i cittadini che mi hanno dato il loro appoggio  appena informati di questo incarico, che portero’ avanti con impegno e dedizione. 

 

 

conosciamo gli Assessori alla Gentilezza: Michela Mazzola di Levate (Bg)

1 – Secondo lei qual è il “compito” di un assessore/consigliere con delega alla gentilezza? 

Anzitutto dare il buon esempio; essere educati e gentili rafforza i rapporti tra le persone e migliora l’umore di chi la offre e di chi la riceve. Essere gentili non costa nulla, eppure molte persone si dimenticano di usarla.  Il compito di un assessore con delega alla gentilezza è sensibilizzare al tema tramite manifestazioni che coinvolgano la comunità in più periodi dell’anno e insistere quotidianamente a usare parole molto semplici ma dal valore profondo come grazie, prego, posso, scusa, buona giornata, anche con chi ti ha appena rivolto una critica.

2 – Secondo lei la gentilezza cosa può contribuire a prevenire?

La gentilezza è un potente mezzo per contrastare l’ormai contagioso fenomeno della rabbia e del rancore che sta purtroppo prendendo piede nella vita quotidiana. Essere nervosi e arrabbiati è uno standard; tra vicini di casa, tra persone sui mezzi di trasporto pubblici, al lavoro, tra cittadini che possono avere opinioni diverse ma non per questo si devono sentire liberi di insultare e odiare, soprattutto tramite web che contribuisce a seminare il nuovo linguaggio dell’insulto e della critica fine a se stessa.

3 – In cosa può essere considerato innovativo l’assessorato alla gentilezza?

Paradossalmente l’innovazione sta nel ricordare alle persone che esiste un altro modo di rapportarsi con gli altri. La novità è il grazie che non ti aspetti più.

4 – La prima reazione che ha avuto quando ha saputo di avere ricevuto la delega alla gentilezza?

…ho ringraziato per aver pensato a me!

Conosciamo i Sindaci: Maickol Duzioni di Levate (Bg)

1 – Come mai ha deciso di istituire un Assessorato alla Gentilezza nel suo Comune?

Perché all’interno di una comunità ritengo sia fondamentale rispettarsi ed esser cortesi l’un altro. Solo in questo modo si possono intrecciare rapporti personali positivi che creano una rete stabile, permettendo di intervenire tempestivamente nelle esigenze dell’immediato e di organizzare manifestazione coinvolgenti per tutti. 

2 – Può la gentilezza diventare una buona pratica per migliorare la qualità della vita delle persone? E come?

Sì, perché consente di andare oltre il punto di vista limitato legato al proprio orticello ed esser prossimo a chi vive nel tuo stesso paese, riconoscendosi parte integrante di una comunità 

3 – Quali sono le iniziative che si prefigge di realizzare questo nuovo assessorato? Per i bambini?

Creare occasioni di riflessione e dialogo anche intergenerazionali, attraverso le quali superare l’indifferenza e la diffidenza che caratterizzano l’approccio con l’altro.
Per i bambini stiamo pensando con l’Ass. Mazzola ad iniziative ludico-didattiche che stimolino ad agire in maniera educata con le persone, con gli animali e con l’ambiente che li circonda, coinvolgendo le forze dell’ordine e alcune ass.ni del territorio. 

4 – Cosa vuol dire per lei essere gentile?

Significa dire PERMESSO, SCUSA e GRAZIE ed esser disponibile ad ascoltare 

5 – Cosa significa per lei vedere il bicchiere mezzo pieno?

Vuol dire vedere il positivo in ogni occasione, apprezzando la fatica, l’impegno e il sacrificio che ciascuno mette quando investe il proprio tempo con passione, collaborando con gli altri, per realizzare qualcosa che gli sta a cuore, indipendentemente da quel che sarà poi il risultato finale.