GENTILGRAMMA

ETA': dai 6 ai 10 anni

AMBITO:scuola, tempo libero, famiglia

PARTECIPANTI: minimo 2 massimo 6

DURATA: 15/30 minuti

AMBIENTE:ovunque

MATERIALE OCCORRENTE: penne di diverso colore, fogli di carta, un ( facoltativi: un dizionario dei sinonimi e contrari, un vocabolario della lingua prescelta)

DESCRIZIONE:ogni concorrente sceglie un penna di un colore e non la cambierà fino alla fine del gioco. Il concorrente che inizia il gioco traccia un cerchio nel quale scrive una parola legata alla gentilezza (può essere un verbo, un sostantivo, un aggettivo o un avverbio) e posiziona le lettere vicino ai bordi del cerchio così da potere essere utilizzate. Il concorrente successivo dovrà disegnare un cerchio, con il proprio pennarello di un colore diverso dal concorrente precedente, e scrivere una parola con un significato legato alla gentilezza e, comunque, ai valori positivi da essa ingenerati, utilizzando solo una lettera o solo una sillaba o più sillabe che compongono l'inizio, il centro o la fine della parola contenuta nel cerchio del concorrente precedente. Nelle parti sovrapposte dei cerchi saranno così presenti le parole condivise dando vita ad una diagramma più o meno composto. Perde chi si arrende e/o non riesce più a formare alcuna parola, nonostante l’eventuale aiuto dei dizionari. Il gioco può essere svolto anche in una lingua straniera nota a tutti i partecipanti. può essere svolto anche da gruppetti in classe come esercitazione di grammatica (rinforzo sinonimi/contrari) ma anche comprensione dell'insiemistica/Venn/Logica.

CONOSCENZE GENTILI ALLENATE: La gentilezza è un importante veicolo di valori che favorisce lo sviluppo di una dimensione sociale e relazionale positiva. La declinazione della gentilezza in tutte le sue forme rinforza la dimensione personale strutturandola al superamento dei conflitti che, troppo spesso spingono verso le dipendenze, in un’ottica di prevenzione della violenza (che purtroppo spesso degenera in fenomeni di bullismo)

PROPOSTO DA: Malizia Sabrina

TIPOLOGIA DI GIOCO: game

ADOTTANTE: Mariarosa Maffei con Marino Rore

 

Pubblicato il 21 Agosto 2015

Lascia la tua opinione

* campi obbligatori (l'indirizzo email NON verrà pubblicato)

Autore*

email*

url

Commento*

Codice*