RETE ASSESSORI ALLA GENTILEZZA

la Rete Nazionale degli Assessori alla Gentilezza

Tutti gli Assessori alla Gentilezza, in rappresentanza del proprio ente, possono scegliere di entrare nella Rete Nazionale degli Assessori alla Gentilezza e di ottenere in questo modo un riconoscimento che li identifica nella rete e gli permette di essere riconosciuti come membri della stessa, ottenendo visibilità per le proprie attività che rientrano nella logica della gentilezza e che serviranno a allargare il loro effetto e a "contagiare" altre realtà.

La Rete Nazionale degli Assessori alla Gentilezza é un gruppo pensato per conoscersi e creare relazioni tra Comuni, Province e Regioni, in modo da sviluppare un senso di benessere collettivo, attraverso la gentilezza.

Gli enti promotori della Rete Nazionale degli Assessori alla Gentilezza sono l'Associazione Cor et Amor ed il Movimento MezzoPieno. 

logo Assessorati alla Gentilezza

Il logo dell'Assessore alla Gentilezza é di interesse pubblico e può essere usato esclusivamente ai fini di diffondere i principi ed i valori della rete degli Assessori alla Gentilezza, il suo uso non è permesso per fini commerciali o privati. 

Gli assessorati alla gentilezza, usando tale logo, ne riconoscono il valore sociale e non lucrativo che rappresenta. Il logo rappresenta un cuore formato da 7 spicchi che simboleggiano i 7 impegni che ogni Assessore riconosce per far parte della rete.

Impegno assessore alla gentilezza

Per far parte della Rete Italiana degli Assessori alla Gentilezza, gli Assessori  dovranno prendersi carico dei seguenti impegni: 

1 – Riconoscere la delega alla gentilezza con atto pubblico.

2 – Partecipazione del Comune / Provincia / Regione alla Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza (22 settembre).

3 – Promuovere almeno una iniziativa per la diffusione della cultura della gentilezza nel corso dell’anno sul proprio territorio (oltre alla Giornata di cui al punto 2)

4 – Condividere le iniziative e le buone pratiche tra assessori alla gentilezza e collaborare per il perseguimento degli obiettivi della rete degli Assessori alla Gentilezza. 

5 – Adottare un protocollo per la comunicazione gentile con la propria comunità e con la stampa.

6 – Usare il logo istituzionale della Rete Nazionale degli Assessori alla Gentilezza nella comunicazione ufficiale del proprio assessorato e nelle iniziative che lo riguardano.

7- Nominare, con responsabilità, gli ambasciatori alla gentilezza, sul proprio territorio.

condivisione iniziative

Tutte le iniziative realizzate nei Comuni dagli Assessori alla Gentilezza, avranno visibilità attraverso ed all'interno della Rete Italiana degli Assessori alla Gentilezza. Le iniziative svolte in un Comune/Provincia/Regione potranno essere riproposte dagli altri Assessori alla Gentilezza nei propri territori, affinché si generi un ciclo virtuoso. Gli Assessori alla Gentilezza potranno collaborare per perseguire iniziative o progetti comuni.  

VAI AD INIZIATIVE REALIZZATE E CONDIVISE

conoscersi

Per conoscere gli assessori alla Gentilezza, facenti parte della Rete, gli stessi dovranno rispondere ad un'intervista conoscitiva, inviata dalla Rete Italiana Assessori alla Gentilezza. Le risposte  saranno condivise saranno pubblicate sulla piattaforma della rete. L'intervista può essere estesa anche ai Sindaci ed ai Presidenti di Provincia, o Regione, interessati. 

CONOSCIAMO GLI ASSESSORI ALLA GENTILEZZA

 

gli Ambasciatori alla Gentilezza

Ė un titolo di rappresentanza, dall'alto valore morale, che può essere riconosciuto dagli Assessori alla Gentilezza, con atto pubblico, cofirmato dal Sindaco, o dal Presidente di Regione, anche su proposta dei cittadini, a coloro (singoli cittadini, o associazioni territoriali), che sono stati un buon esempio di gentilezza per il proprio territorio.

Il ruolo di Ambasciatore alla Gentilezza ha durata illimitata e viene svolto volontariamente. Può essere revocato dall'Assessore alla Gentilezza dello stesso Comune in cui é stato riconosciuto, nel caso di comportamento incoerente rispetto al ruolo ricoperto.

Oppure può decadere con rinuncia scritta dello stesso Ambasciatore, da presentare agli Uffici Comunali/Regionali.

L'Ambasciatore alla Gentilezza può collaborare volontariamente con l'Assessorato nella diffusione della pratica della gentilezza a beneficio della Comunità Locale.

Un Assessore alla Gentilezza, una volta concluso il proprio mandato, diviene Ambasciatore alla Gentilezza di diritto. 

Gli Ambasciatori alla Gentilezza si impegnano col proprio buon esempio a diffondere la conoscenza della gentilezza, a promuoverne la pratica ed a valorizzarla, prestando particolare attenzione a bambini e ragazzi.